Tensione e corrente primari bobina su candela (2 fili)

Sarà necessario un PicoScope per eseguire questo test.

Modalità di collegamento dell'oscilloscopio

Canale A - Tensione di alimentazione

In caso di eventuali dubbi circa il fatto che il livello di tensione picco massimo possa essere nell’intervallo di entrata dell’oscilloscopio (consultare il coperchio dell’oscilloscopio), utilizzare un attenuatore. Se si utilizza un attenuatore, la sonda integrata corrispondente deve essere selezionata all'interno delle opzioni del canale.

  • Collegare un attenuatore (10:1 o 20:1) al Canale A dell'oscilloscopio.
  • Connettere il cavetto di prova BNC da 4 mm all'attenuatore.
  • Collegare una sonda di aggancio posteriore alla connessione colorata (positiva) del cavetto di prova.
  • Posizionare un morsetto a coccodrillo nero di grandi dimensioni sulla spina nera (negativa) sul cavetto di prova e agganciarlo ad una connessione di terra conveniente nel vano motore.
  • Identificare quale filo è la tensione di alimentazione al pacchetto bobina e verificare posteriormente il filo, o stabilire una connessione utilizzando un set di cavi di break-out.

Canale B - Corrente di alimentazione

  • Collegare la pinza amperometrica da 60 amp al Canale B dell’oscilloscopio.
  • Impostare la pinza nella posizione da 20 amp e azzerarla.
  • Posizionare la pinza attorno allo stesso filo come il Canale A. Se la forma d'onda è invertita, posizionare la pinza nella direzione opposta.

Esempio di forme d’onda

Note sulla forma d'onda

Canale A: Tensione di alimentazione bobina

La forma d'onda monitorata è la tensione di alimentazione alla bobina. L'alimentazione si fa a batteria o con tensione di carica di 12 volt o superiore. Quando il circuito primario della bobina è acceso, la tensione scende e rimane ad un livello basso fino a quando la corrente nel circuito primario raggiunge l'obiettivo di 5,5 ampere, a quel punto la tensione di alimentazione sale a picco per l'accensione.

Canale B: Corrente di ignizione primaria

La forma d'onda esempio qui sopra mostra il circuito di limitazione di corrente in funzione. La corrente si accende poiché si avvia il periodo di permanenza (massa controllata da ECU) e aumenta fino a raggiungere circa 5,5 ampere nel circuito primario. A questo punto la corrente viene rilasciata al punto di accensione. La lunghezza del tempo dal punto iniziale di accensione al momento in cui viene rilasciata la corrente dipende dalla velocità del motore. Più bassa è la velocità del motore, più è breve la rampa di corrente; quindi la rampa si allunga con l'aumento dei giri motore.

Coil-on-plug unit

Figure 2 - Coil-on-plug unit

Informazioni tecniche

Tensione primaria

Storicamente, la tensione di alimentazione era presente non appena l'interruttore di accensione era stato girato in posizione 'on'. I sistemi moderni, tuttavia, non forniscono l’alimentazione fino a quando la chiave non viene girata nella posizione di «avviamento» e il motore gira. Un semplice errore come un sensore angolo manovella non funzionante potrebbe causare una perdita di tensione di alimentazione, semplicemente perché i circuiti di controllo elettronico non riconoscono che il motore sta girando.

Corrente primaria

La forma d’onda esempio mostra che la corrente nel circuito primario si accende poiché si avvia il periodo di permanenza, e aumenta fino a raggiungere circa 5,5 ampere.

Siccome la velocità del motore aumenta, l’angolo di permanenza si espande per mantenere un tempo di saturazione costante della bobina e quindi energia costante. Il tempo di saturazione della bobina può essere misurato posizionando un righello temporale all'inizio del periodo di permanenza e l'altro alla fine della rampa corrente. La distanza tra i righelli rimarrà esattamente la stessa indipendentemente dalla velocità del motore.

AT161-2(IT)

Dichiarazione di non responsabilità
Questa sezione della guida è soggetta a cambiamenti senza notifica. Le informazioni all'interno sono attentamente controllate e considerate corrette. Queste informazioni costituiscono un esempio delle nostre ricerche ed i risultati ottenuti e non costituiscono una procedura definitiva. Pico Technology non si assume alcuna responsabilità riguardo a eventuali imprecisioni. Ogni veicolo può essere diverso e richiedere impostazioni di prova uniche.