Iniettori - multi-point (tensione)

Sarà necessario un PicoScope per eseguire questo test.

Modalità di collegamento dell'oscilloscopio durante il test di Forma d'onda della tensione per un iniettore multi-point

Posizionare il cavetto di prova BNC nel Canale A sul dispositivo PicoScope. Posizionare unmorsetto coccodrillo nero di grandi dimensioni sul cavetto di prova con la modanatura nera (negativo) e una sonda di aggancio posteriore o una sonda multitester sul cavetto di prova con la modanatura rossa (positivo). Collegare il morsetto a coccodrillo nero al terminale negativo della batteria e sondare il lato di terra commutato dell’iniettore con la sonda di aggancio posteriore o la sonda multitester. In alternativa, può essere usato l’adattatore del cavetto di prova a due poli TA012, come illustrato in Figura 1.

Con l’esempio di forma d'onda osservato sullo schermo, è ora possibile toccare la barra spaziatrice per iniziare a visualizzare le letture in tempo reale. Far scattare l’acceleratore rapidamente dal minimo a accelerazione completa e osservare la forma d'onda in espansione durante l’accelerazione e (su alcuni modelli) che si spegne in condizioni di over-run. La forma d'onda viene stabilizzata usando la tensione in discesa per innescare l'oscilloscopio.

Esempio di forme d’onda

Note di forma d'onda

L'iniettore è un dispositivo elettromeccanico, che viene alimentato da un alimentatore da 12 volt. La tensione sarà presente solo quando il motore è in avviamento o in esecuzione, a causa dell’alimentazione di tensione controllata da un relè tachimetrico.
Il periodo di tempo in cui l'iniettore viene tenuto aperto dipenderà dai segnali di ingresso visti dal modulo di controllo elettronico (ECM) dai vari sensori del motore.

Il tempo in cui l’iniettore viene tenuto aperto o 'durata dell’iniettore' varierà in modo da compensare i periodi di avvio e riscaldamento del motore freddo. Il tempo si espanderà anche in accelerazione. L'iniettore avrà un’alimentazione di tensione constante, mentre il motore funziona e il percorso di terra si commuta attraverso l’ECM, il risultato può essere visto nella forma d'onda di esempio. Quando viene rimossa la terra, nell'iniettore viene indotta una tensione e viene registrato un picco oltre i 80 volt.

L'altezza del picco varia secondo il veicolo. Se si vede una tensione di circa 35 volt, significa che viene usato un diodo zener in ECM per serrare la tensione. Assicurarsi che la cima del picco è squadrata, indicando che il diodo zener ha scaricato il resto del picco. Se non è quadrata, indica che il picco non è abbastanza forte per far scaricare completamente il diodo zener, significando che c'è un problema di debole avvolgimento dell’iniettore. Se ne computer non viene usato un diodo zener, è necessario che il picco di un buon iniettore sarà 60 o più volt.

L’iniezione multi-point può essere simultanea o sequenziale. Un sistema simultaneo sparerà tutti i 4 iniettori allo stesso tempo con ogni cilindro ricevendo 2 impulsi di iniezione per ciclo (rotazione dell’albero a gomiti di 720°). Un sistema sequenziale riceverà solo 1 impulso di iniezione per ciclo, questo viene cronometrato per coincidere con l'apertura della valvola di aspirazione.

Come una guida molto approssimativa, le durate dell’iniettore per un motore alla normale temperatura di funzionamento, al minimo sono:-

  • 2,5 ms - simultaneo
  • 3,5 ms - sequenziale

Informazioni tecniche - iniettori elettronici multi-point

L'iniettore multi-point è un dispositivo elettromeccanico che è alimentato da un alimentatore da 12 volt sia dal relè di iniezione di carburante o dal modulo di controllo elettronico (ECM).

La tensione in entrambi i casi sarà presente solo quando il motore è in avviamento o in esecuzione, a causa delle alimentazioni di tensione controllate da un relè tachimetrico.

L'iniettore è fornito con carburante da un gruppo di iniezione carburante comune. La durata del tempo che l'iniettore viene tenuto aperto dipenderà dai segnali di ingresso visti dall’ECM per la gestione del motore dai suoi vari sensori motore. Questi segnali di ingresso comprenderanno :-

  • La resistenza della temperatura del liquido di raffreddamento.
  • La tensione di uscita dal misuratore della portata d’aria (quando montato).
  • La resistenza del sensore di temperatura dell’aria.
  • Il segnale del sensore di pressione assoluta collettore (MAP) (quando montato).

La posizione dell'interruttore del gas / potenziometro.

La durata di tempo quando l’iniettore è tenuto aperto o la durata dell’iniettore varierà per compensare periodi do avvio e riscaldamento del motore freddo, cioè una durata ampia che diminuisce il tempo di iniezione mentre il motore si riscalda alla temperatura di esercizio.
La durata si espanderà anche in accelerazione e si contratterà in condizioni di carico leggero.

A seconda del sistema, gli iniettori rilevati possono sparare sia una o due volte per ciclo. Gli iniettori sono collegati in parallelo con iniezione simultanea e si accendono allo stesso tempo (vedi Figura 2). L’iniezione sequenziale, come quella simultanea, ha un'alimentazione comune per ogni iniettore, ma a differenza di quella simultanea ha un percorso di messa a terra separato per ogni iniettore (vedi Figura 3). Questa accensione individuale consente al sistema, quando utilizzato in combinazione con un sensore di fase, di fornire il carburante quando la valvola di aspirazione è aperta e l'aria in ingresso aiuta atomizzare il carburante.
È anche comune la situazione in cui gli iniettori si accendono di «serie» su motori configurati a «V» (vedi Figura 4). Il carburante sarà fornito a ciascuna serie in modo alternato. Nel caso di una Jaguar V12, gli iniettori vengono accesi in 4 gruppi di 3 iniettori.

A causa della frequenza di accensione degli iniettori, si prevede che un iniettore sequenziale avrà due volte la durata, o l’apertura, di quello di un impulso simultaneo. Tuttavia, questo sarà determinato dalla portata dell'iniettore.

L'iniettore è costituito da una valvola a solenoide, che è tenuta in posizione chiusa da una molla fino a quando il circuito di terra è completato dall’ECM. Quando il campo elettromagnetico alza il cardine dalla propria sede, il carburante viene fornito al motore. L'alzata totale sul cardine è di circa 0,15 mm (6 thou) e ha un tempo di reazione circa 1 millisecondo.

L'iniettore è costituito da una valvola a solenoide, che è tenuta in posizione chiusa da una molla fino a quando il circuito di terra è completato dall’ECM. Quando il campo elettromagnetico alza il cardine dalla propria sede, il carburante viene fornito al motore. L'alzata totale sul cardine è di circa 0,15 mm (6 thou) e ha un tempo di reazione circa 1 millisecondo.

 

[Iniettore di carburante elettronico]

AT382-2(IT)

Dichiarazione di non responsabilità
Questa sezione della guida è soggetta a cambiamenti senza notifica. Le informazioni all'interno sono attentamente controllate e considerate corrette. Queste informazioni costituiscono un esempio delle nostre ricerche ed i risultati ottenuti e non costituiscono una procedura definitiva. Pico Technology non si assume alcuna responsabilità riguardo a eventuali imprecisioni. Ogni veicolo può essere diverso e richiedere impostazioni di prova uniche.