Valvola di controllo velocità al minimo - elettromagnetica

Modalità di collegamento dell'oscilloscopio durante il test: - una valvola elettromagnetica di controllo velocità al minimo

  1. Posizionare il cavetto di prova BNC nel Canale A sul dispositivo PicoScope
  2. Inserire un morsetto a coccodrillo nero di grandi dimensioni sul cavetto di prova nero.
  3. Inserire una sonda ad aggancio posteriore o una sonda multitester TA001 sul cavetto di prova colorato.
  4. Posizionare il morsetto a coccodrillo nero sul terminale negativo della batteria.
  5. Sondare il circuito di ritorno di terra della valvola di controllo velocità al minimo con la sonda ad aggancio posteriore come illustrato in Figura 1. Se non è possibile raggiungere il terminal o lo spinotto con una sonda, utilizzare quindi si può essere in grado di utilizzare una scatola esterna per le connessioni (breakout box) o un connettore esterno, se disponibile.

Il componente elettronico è controllato dalla commutazione del percorso di terra a massa in determinate condizioni. La valvola di controllo velocità al minimo dispone di un’alimentazione a 12 volt e la sua commutazione può essere visualizzata nella forma d'onda di esempio. È possibile vedere uno spostamento leggero di frequenza durante l’apertura della valvola per mantenere il regime minimo del motore sotto elevata esigenza elettrica.

Esempio delle forme d'onda

Note sulla forma d'onda

La valvola elettromagnetica di controllo velocità al minimo (ISCV) presenta 2 connessioni elettriche: alimentazione della tensione alla tensione di batteria e un percorso di terra commutato.

Il tasso al quale il percorso di terra viene commutato è determinato dal modulo di controllo elettronico (ECM) per mantenere una velocità pre-programmata. La valvola forma un bypass d’aria intorno all'acceleratore farfallato, per formare un flusso di aria che passa all'interno del tratto di induzione. Se il motore ha un bypass di aria regolabile e una ISCV, potrebbe essere richiesta una routine specifica per bilanciare i due percorsi di aria.

Nella forma d'onda di esempio viene illustrato il percorso di terra durante la commutazione. Sondare il lato di alimentazione produrrà una linea retta alla tensione di carica, mentre sondando il circuito di terra mostrerà una forma d'onda 'dente di sega'.

rotary idle speed control valve

Figure 2 - Rotary idle speed control valve

Informazioni tecniche

La funzione della valvola di controllo velocità al minimo (ISCV) è quella di controllare la velocità al minimo del motore secondo la temperatura e le diverse condizioni di carico.

Quando il motore viene avviato a freddo, l’unità di controllo elettronico (ECU) per la gestione del motore dà un arricchimento di avvio a freddo e aumenta la velocità al minimo del motore fino a circa 1200 giri/min. È l’ISCV che è responsabile di questo aumento. Quando il motore raggiunge la temperatura, l'arricchimento viene eliminato e il regime minimo ridotto ad una velocità predeterminata. Questa velocità viene mantenuta indipendentemente dai carichi elettrici dell'alternatore e fino a un certo numero di carichi meccanici, ad esempio, quando il cambio automatico ha selezionata la trasmissione.

L’ISCV è un dispositivo elettromeccanico che ha una tensione di alimentazione da ECM o un relè di controllo. Dispone di 2 o 3 collegamenti elettrici: alimentazione di tensione come sopramenzionata e un percorso di terra commutato singolo o doppio. Il tasso al quale il percorso di terra viene commutato è determinato dall’ECM per mantenere una velocità pre-programmata. L’ISCV può essere di tipo rotante o elettromagnetico. Entrambi i tipi sono molto popolari, mentre la valvola rotante è la più comune. La valvola forma un bypass di aria intorno la farfalla dell'acceleratore per fornire uno spurgo di aria controllato all'interno del tratto di induzione ed è quindi suscettibile di sporcizia e depositi simili al carbonio, che ostacoleranno le sue prestazioni. Per mantenere la loro efficienza, è consigliabile che vengano pulite a intervalli di servizio del produttore con un solvente spray.

Se il motore ha un bypass di aria regolabile e una ISCV, potrebbe essere richiesta una routine specifica per bilanciare i due percorsi di aria.

La commutazione del percorso di terra può essere monitorata su un oscilloscopio; il tipo rotativo produrrà un'onda quadra e il tipo elettromagnetico produrrà una forma d'onda 'dente di sega'.

La valvola rotativa può avere percorsi di terra singoli o doppi, il percorso singolo viene tirato elettricamente all’andata e riportato in posizione chiusa da una molla; il sistema di terra doppio commuta la valvola in entrambe le direzioni. Questa situazione può essere monitorata su un oscilloscopio a doppia traccia.

AT034-4(IT)

Dichiarazione di non responsabilità
Questa sezione della guida è soggetta a cambiamenti senza notifica. Le informazioni all'interno sono attentamente controllate e considerate corrette. Queste informazioni costituiscono un esempio delle nostre ricerche ed i risultati ottenuti e non costituiscono una procedura definitiva. Pico Technology non si assume alcuna responsabilità riguardo a eventuali imprecisioni. Ogni veicolo può essere diverso e richiedere impostazioni di prova uniche.