Sensore di velocità ABS

Sarà necessario un PicoScope per eseguire questo test.

Modalità di collegamento dell'oscilloscopio

Esistono vari metodi di connessione, a seconda se si desidera guardare un sensore di velocità individuale o una coppia di sensori. Inoltre, sarà necessario decidere se il sensore può essere testato in modalità statica (con il veicolo su cavalletti) o durante prova su strada. Il punto di prova varia da un sistema ad altro. Alcuni possono disporre di spine multiple per cavo volante con facile accesso, mentre su altri il cablaggio può essere instradato nell'ala interna o paratia in modo tale che non è possibile realizzare alcuna connessione. In questo caso potrebbe essere necessario individuare il modulo di controllo elettronico ABS ed eseguire lì il cablaggio elettrico. Per accertarsi che i collegamenti sono stati realizzati correttamente saranno necessari dei dati tecnici; ma, anche che i due fili corretti del sensore siano collegati con la polarità corretta per poter visualizzare il segnale corretto sull'oscilloscopio.

Prova su veicolo statico

  1. Alzare la ruota sul mozzo che deve essere testato e posizionare il veicolo su cavalletti.
  2. Posizionare il cavetto di prova BNC nel Canale A sul dispositivo PicoScope.
  3. Posizionare un morsetto a coccodrillo nero di dimensioni piccole sul connettore nero (negativo) sul cavetto di prova BNC.
  4. Posizionare un morsetto a coccodrillo rosso di piccole dimensioni sul connettore colorato (positivo) sul cavetto di prova BNC.
  5. Scollegare il sensore di velocità ABS della presa di collegamento (o individuare i fili corretti presso il modulo di controllo ABS) e agganciare i morsetti a coccodrillo sul cavo volante del sensore.

Premere la barra spaziatrice sul computer per iniziare a guardare le letture in tempo reale. Girare la ruota sia a mano, o, se è una ruota motrice, mettere in moto attentamente il motore e selezionare una marcia adatta.

Prova su strada

Per le letture in tempo reale durante la prova su strada, lasciare il cavo volante del sensore collegato (o realizzare le connessioni del modulo di comando ABS) e utilizzare la sonda di aggancio posteriore o le sonde multimetro per il collegamento ai due fili induttivi. È anche possibile monitorare due mozzi allo stesso tempo impostando il Canale B. Assicurarsi che i cavetti di prova siano tenuti lontano dai componenti caldi o in movimento.

Come sarà possibile vedere nelle impostazioni PicoScope e nell’esempio della forma d'onda presente su questa pagina, è molto importante per questa prova che l'intervallo di tensione sia impostato su corrente alternata (c.a.).

Esempio delle forme d'onda

Note sulla forma d'onda

Il sistema di frenatura antibloccaggio (ABS) si basa sulle informazioni provenienti dai sensori montati sulle unità mozzo.

Se in caso di frenate brusche, il modulo di controllo elettronico ABS (ECM) perde un segnale da una delle ruote, si presuppone che la ruota sia bloccata e rilascia quel freno momentaneamente finché riceve il segnale di ritorno. È quindi imperativo che i sensori siano in grado di fornire un segnale a ABS ECM.

Il funzionamento di un sensore ABS non è diverso da quello di un sensore di angolo di manovella, utilizzando un piccolo pick-up che è influenzato dal movimento di una ruota fonica in movimento vicino ad esso. Il rapporto tra la ruota fonica e il sensore determina la produzione di una corrente alternata (c.a.) continuata 'onda sinusoidale', che può essere monitorata su un oscilloscopio. Il sensore, riconoscibile dai suoi due collegamenti elettrici (alcuni possono avere uno scudo esterno intrecciato coassiale), produce un output che può essere monitorato e misurato sull'oscilloscopio.

Front Hub ABS

Figure 2

ABS Castellated Drive Ring

Figure 3

Informazioni tecniche

L’ABS è stato un accessorio comune per la sicurezza per veicoli dal primi anni ‘80 con i sistemi da ATE, Bosch e Bendix. I sistemi dispongono di una strategia operativa simile e sono tutti di tipo elettromeccanico.

L'ABS ECM (Electronic Control Module) necessita visualizzare un flusso continuo di onde sinusoidali per tutte e le quattro ruote del veicolo. Se, tuttavia, con i freni applicati una ruota 'si blocca', l’ECM perderà il segnale dalla ruota che pattina. Se l'ECM lo rivela, rilascerà immediatamente la pressione idraulica alla ruota in questione e 'darà un impulso' molto rapidamente alla pressione all'interno del sistema idraulico per massimizzare l'efficienza della frenata.

Un veicolo equipaggiato con un sistema ABS dispone di abilità di frenata migliore in condizioni avverse scivolose e su bagnato. Alcuni veicoli possono avere l’ABS montato solo sulle ruote anteriori del veicolo.

I sensori ABS possono anche eseguire un altro ruolo quando il veicolo è dotato di controllo della trazione: invece di cercare una perdita di segnale da una ruota 'bloccata', il controllo di trazione ECM esamina le frequenze dei segnali per vedere se tutte le ruote girano. Se viene rilevata una ruota che gira, output della forza motrice del motore è ridotto fino a quando tutte le frequenze dai sensori ABS sono uguali e la trazione è riacquistata. Alcuni sistemi applicano momentaneamente il freno alla ruota che gira per aiutare la trazione sull'altra ruota.

In Figura 2 viene illustrata una configurazione ABS sul mozzo anteriore tipica, dove l'albero di trasmissione presenta una serie di denti e il sensore di velocità viene montato vicino ad essi.

Figura 3 mostra una configurazione alternativa, utilizzando un anello di azionamento alveolare montato sul cuscinetto ruota. Il sensore induttivo è integrato in un coprimozzo situato all'interno del gruppo mozzo del veicolo.

AT003_3(IT)

Dichiarazione di non responsabilità
Questa sezione della guida è soggetta a cambiamenti senza notifica. Le informazioni all'interno sono attentamente controllate e considerate corrette. Queste informazioni costituiscono un esempio delle nostre ricerche ed i risultati ottenuti e non costituiscono una procedura definitiva. Pico Technology non si assume alcuna responsabilità riguardo a eventuali imprecisioni. Ogni veicolo può essere diverso e richiedere impostazioni di prova uniche.