Flussometro dell’aria - filo caldo

Sarà necessario un PicoScope per eseguire questo test.

Modalità di collegamento dell'oscilloscopio

  • Posizionare il cavetto di prova BNC nel Canale A sul dispositivo PicoScope.
  • Inserire un morsetto a coccodrillo nero di grandi dimensioni sullo spinotto nero (negativo) del cavetto di prova e una sonda di agopuntura o una sonda multimetro sullo spinotto colorato (positivo).
  • Posizionare il morsetto a coccodrillo nero di grandi dimensioni al terminale negativo della batteria e il terminale di output del sensore di flusso dell’aria con la sonda di aggancio posteriore come illustrato in Figura 1. Se non è possibile raggiungere il terminal o lo spinotto con una sonda, utilizzare quindi si può essere in grado di utilizzare una scatola esterna per le connessioni (breakout box) o un connettore esterno, se disponibile.

Con la forma d'onda di esempio visualizzata sullo schermo, toccare ora la barra spaziatrice per iniziare a guardare le letture in tempo reale. Scattare rapidamente l'acceleratore da inattivo a pieno gas e osservare la forma d'onda. Quando si verifica il flussometro dell’aria, potrebbero essere necessari vari tentativi per catturare l'output con la forma d'onda centrata sullo schermo.

Esempio delle forme d'onda

Note sulla forma d'onda

La tensione di uscita dal Flussometro dell’aria (AFM) dovrebbe essere proporzionale al flusso d'aria. Questa misurazione può essere eseguita su un oscilloscopio e dovrebbe essere simile all'esempio riportato. La forma d'onda dovrebbe indicare circa 1,0 volt quando il motore è al minimo, questa tensione aumenterà mentre il motore viene accelerato e il volume di aria aumenta, producendo un picco iniziale. Questo picco è dovuto all’afflusso d'aria iniziale e scende momentaneamente prima che la tensione aumenti un’altra volta per un altro picco a circa 4,0 - 4,5 volt. Tuttavia, questa tensione dipenderà dall’accelerazione del motore e una tensione più bassa non è necessariamente un difetto dell’AFM.

Durante la fase di rallentamento, la tensione scende bruscamente alla chiusura del corpo farfallato, riducendo il flusso d'aria, mentre il motore ritorna al minimo. La tensione finale scende gradualmente su un motore dotato di una valvola di controllo velocità al minimo, in quanto questa torna lentamente il motore allo stato inattivo base come una caratteristica anti-stallo. Normalmente, questa funzione interessa solo la velocità del motore intorno a 1200 giri/min fino alla regolazione stato inattivo.

Viene utilizzata una base di tempo di circa 10 secondi, che consente all'operatore di visualizzare la tensione di uscita di AFM su uno schermo, dallo stato inattivo fino ad accelerazione e nuovamente indietro allo stato inattivo. Il 'pasticcio' sulla forma d'onda è dovuto al cambiamento del vuoto dagli impulsi di induzione durante il funzionamento del motore.

Informazioni tecniche

Questa forma del flussometro dell’aria è, in molti aspetti, migliore rispetto al flussometro dell’aria convenzionale a palette ed offre ben poca resistenza al flusso d'aria in entrata. Il flusso di massa d'aria si misura con l'effetto di raffreddamento su un filo riscaldato che è sospeso nel passaggio dell'aria, ed è l’effetto di raffreddamento del flusso d'aria sul filo che segnala al modulo di controllo elettronico (ECM) la quantità di aria in entrata.

L'AFM è ancora una volta situato tra il filtro dell'aria ed il corpo farfallato. Ci sono due fili all’interno del componente, uno dei quali è utilizzato per trasmettere la temperatura dell'aria in entrata e l’altro filo viene riscaldato ad alta temperatura (circa 120° C) facendolo attraversare da una piccola corrente elettrica. Con il passaggio dell’aria attraverso il filo riscaldato, si otterrà un effetto di raffreddamento su di esso, conducendo ad un cambiamento di temperatura; un piccolo circuito all'interno del componente aumenta la corrente che passa attraverso il filo per mantenere la temperatura. La presenza di questa corrente segnala all’ECM il flusso di massa dell’aria.


La corrente fornita al filo riscaldato si modifica in modo proporzionale al flusso d'aria. Un qualsiasi filo costantemente riscaldato forma un rivestimento di ossido; per pulire il filo dopo ogni operazione, viene passata una corrente elettrica attraverso il filo, riscaldandolo fino a circa 1000 °C e bruciando tutti i residui formati e garantendo quindi un filo pulito al prossimo avvio del veicolo.

Più risorse sul web

Valutazione del flussometro dell’aria

Questo video mostra come utilizzare il dispositivo PicoScope per valutare un flussometro dell’aria. Prima, viene testato un ottimo flussometro dell’aria su una Ford Mondeo 2.0, quindi viene simulata una perdita d'aria per mostrare l'effetto sul flussometro dell’aria e sulle prestazioni del motore.

AT007_4(IT)

Dichiarazione di non responsabilità
Questa sezione della guida è soggetta a cambiamenti senza notifica. Le informazioni all'interno sono attentamente controllate e considerate corrette. Queste informazioni costituiscono un esempio delle nostre ricerche ed i risultati ottenuti e non costituiscono una procedura definitiva. Pico Technology non si assume alcuna responsabilità riguardo a eventuali imprecisioni. Ogni veicolo può essere diverso e richiedere impostazioni di prova uniche.