Candelette diesel

Sarà necessario un PicoScope per eseguire questo test.

Modalità di collegamento dell'oscilloscopio

Canale A

  1. Collegare la pinza amperometrica da 600 A nel canale A del PicoScope.
  2. Inserire la pinza su uno dei cavi della due batteria (positivo o negativo), a seconda del quale permette il collegamento più semplice, o direttamente sull’alimentazione della candeletta del relè temporizzatore.
  3. Accendere la pinza amperometrica.
  4. Assicurarsi che la pinza sia rivolta in modo corretto (se è invertita, la forma d'onda sarà invertita).

Con la forma d'onda di esempio visualizzata sullo schermo, toccare ora la barra spaziatrice per iniziare a guardare le letture in tempo reale.

Esempio delle forme d'onda

Note sulla forma d'onda

Questo test valuterà la condizione delle candelette (in questo caso, in un motore a 4 cilindri) e ne misurerà la puntualità, che è controllata dal relè temporizzatore.

La corrente assorbita da una candetta tipica (o riscaldatore) comincia ad un alto livello e poi gradualmente scende ad un livello finale stabile. La corrente finale dipende dal wattaggio nominale della candeletta. Questo valore nominale è disponibile nelle schede dati del motore diesel specifico.

Una volta che si conosce il wattaggio, per calcolare la corrente finale prevista, moltiplicare il valore per il numero di cilindri e poi dividerlo per la tensione.

Esempio

  • Una candeletta = 150 watt
  • 4 candelette = 600 watt
  • Corrente = valore watt diviso valore volt
  • 600 watt diviso per 12 volt = 50 ampere

La puntualità viene misurata dalla caduta iniziale in corrente fino al punto di spegnimento. In questo caso è di circa 11 secondi.

glow plug heater

Figure 2

Informazioni tecniche

Le candelette (o riscaldatore) vengono utilizzate per favorire l'avviamento a freddo e vengono attivate solo in determinate condizioni del motore. Le candelette possono essere controllate in diversi modi. Il più semplice è quello di accenderle con l’alimentazione di accensione o durante l'avviamento. Altri sistemi possono tenerle accese fino a quando il liquido di raffreddamento del motore raggiunge una temperatura predeterminata. Le candelette sono solitamente collegate in serie e alimentate con la tensione della batteria, anche se in alcuni sistemi sono pulsate alternativamente in set di due. Il relè temporizzatore candeletta spegne la candeletta dopo un tempo stabilito.

Le candelette si riscaldano alla temperatura di funzionamento in pochi secondi e si illuminano di colore bianco caldo quando vengono testate fuori dal motore. La candeletta dovrebbe riscaldarsi dalla punta all'indietro, come mostrato in Figura 2. In caso contrario significa che la candeletta deve essere sostituita.


Le candelette possono essere testate sia lasciandole nel posto che monitorando la corrente assorbita combinata, come nella forma d'onda di sopra, oppure rimuovendo una per volta per verificare visivamente che si riscalda e misurando, nello stesso tempo, la corrente assorbita.

AT006_3(IT)

Dichiarazione di non responsabilità
Questa sezione della guida è soggetta a cambiamenti senza notifica. Le informazioni all'interno sono attentamente controllate e considerate corrette. Queste informazioni costituiscono un esempio delle nostre ricerche ed i risultati ottenuti e non costituiscono una procedura definitiva. Pico Technology non si assume alcuna responsabilità riguardo a eventuali imprecisioni. Ogni veicolo può essere diverso e richiedere impostazioni di prova uniche.