Accensione bobina su candela - secondaria rispetto a primaria

Sarà necessario un PicoScope per eseguire questo test.

Nota: Questo file di guida si riferisce ad un attenuatore di 20:1. Se si utilizza un attenutatore di 10:1, si prega di regolare le impostazioni della sonda per il canale rilevante. Queste impostazioni possono essere trovate sotto il pulsante Opzioni di canale, quindi: Sonda > Attenuatore di 10:1.

Modalità di collegamento dell'oscilloscopio durante il test di uno schema di accensione bobina su candela - secondaria rispetto a primaria

Canale A: Tensione di accensione primaria

Collegare l’attenuatore di 20:1 al Canale A di PicoScope e connettere un cavetto di prova BNC all’attenuatore. Montare un morsetto a coccodrillo nero di grandi dimensioni sul connettore di prova nero (terra) e collegare il morsetto al terminale negativo della batteria. Scollegare il connettore dell'unità bobina su candela e unire le due metà usando un cavetto di breakout universale di dimensioni adeguate, come illustrato in Figura 1. Identificare il filo nel cavetto di breakout che trasporta la connessione primaria bobina su candela e collegarlo al connettore colorato sul cavetto di prova BNC.

Canale B: Sonda COP

Se si dispone di un cavetto di sonda COP con morsetto di terra (TA033), collegare l’estremità con il morsetto di terra all’ingresso del Canale B dell’oscilloscopio e l'altra estremità alla sonda COP. Collegare il morsetto di terra ad un punto di terra affidabile sul blocco motore.

Se non si dispone di un cavetto di sonda COP speciale, è possibile realizzare il proprio usando le parti standard del kit oscilloscopio di Pico. Utilizzare due cavetti di prova BNC di 4 mm e un morsetto a coccodrillo (o delfino) di grandi dimensioni. Collegare insieme le due candele colorate da 4 mm e quindi collegare insieme le due candele nere da 4mm. Collegare la coppia di candele nere da 4 mm al morsetto a delfino nero e fissare il morsetto al blocco motore. Utilizzare le spine BNC sulle estremità libere dei due cavetti per collegare la sonda COP all'oscilloscopio.

Figura 1 - Cavetto di breakout universale e sonda COP utilizzati con una bobina su candela

Quando si inserisce la punta della sonda sulla bobina, assicurarsi di utilizzare il bordo piatto. Cercare di garantire una posizione coerente della bobina: individuare il segnale migliore sulla prima bobina da testare e quindi ripetere il passaggio sulle altre bobine.

Esempio di forme d’onda

Le forme d’onda illustrate durante questo test sono discusse nei seguenti argomenti:

AT078-4(IT)

Dichiarazione di non responsabilità
Questa sezione della guida è soggetta a cambiamenti senza notifica. Le informazioni all'interno sono attentamente controllate e considerate corrette. Queste informazioni costituiscono un esempio delle nostre ricerche ed i risultati ottenuti e non costituiscono una procedura definitiva. Pico Technology non si assume alcuna responsabilità riguardo a eventuali imprecisioni. Ogni veicolo può essere diverso e richiedere impostazioni di prova uniche.